Presso la Casa Cottolengo di Pinasca sta per partire il progetto “Attori del verde”, con il quale si propone una terapia occupazionale legata alla raccolta di sfalci e rami. Gli ospiti che frequentano il Laboratorio provengono da un’esperienza di tipo agricolo, sono motivati al lavoro manuale perché eseguono già dei lavori nel giardino della Struttura dove si trovano ricoverati.

La terapia occupazionale è pensata per favorire la stimolazione sensoriale, favorendo l’osservazione, la manipolazione e la raccolta di sfalci e rami, stimolando anche le facoltà motorie. Al centro delle attività si trovano le attività di cura della terra nella quotidianità attraverso la potatura delle piante, la preparazione del terreno e la manutenzione del giardino della Casa Cottolengo. Estremamente importante è la componente relazionale, con la quale si invitano gli ospiti a interagire, socializzare, comunicare, partecipando attivamente, essendo protagonisti in prima persona della cura del giardino della Struttura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment