Festa di Carnevale 2014

É il due marzo, domenica, mancano solo due giorni all'ultimo di carnevale e in casa Cottolengo non può mancare il tradizionale spettacolo di musiche, balli, canti, poesie e.......rappresentazioni teatrali.

Convinti che, come diceva il nostro santo, “L'allegria non ha mai guastato la santità”, tutti ci siamo dati da fare per ottenere per tutti un sano divertimento. Tutto è pronto nel nostro bel teatro. Gli ospiti spettatori sono in prima fila. Ci sono le suore, i volontari dell'AVC, quelli del SC, alcuni dipendenti e familiari di ospiti.

La presidente dell'AVC presenta lo spettacolo che quest'anno è veramente molto ricco e vario. Insomma, non ci siamo fatto mancare niente. Dalla tarantella, eseguita gioiosamente dagli ospiti, a rappresentazioni, nel più puro stile della “Sceneggiata” napoletana, interpretate sia dagli ospiti che dai volontari; dalla caricatura di alcuni programmi televisivi (la Corrida), ai balli eseguiti dai volontari del SCN. Non è mancato l'angolo della poesia affidato agli ospiti della casa.

Nell'intervallo tra un “pezzo” e l'altro Nicolino ci ha deliziato con la sua fisarmonica coinvolgendo il pubblico presente in sala. Gli spettatori sono generosissimi nel tributare applausi agli attori che sono veramente bravi. Sicuramente il “pezzo” forte, quello più apprezzato, è stato la scenetta “A Carmela”, interamente recitata dagli ospiti che non hanno dimenticato una battuta e, come attori consumati, si sono presentati al pubblico con grande disinvoltura. Naturalmente si tratta di rappresentazioni semplici, studiate per attori e per un un pubblico altrettanto semplici, ma il tutto condito da grande entusiasmo, voglia di ridere e soprattutto di far divertire i padroni di casa.

 

 

Se lo spettacolo è all'insegna della semplicità, non lo è altrettanto il lavoro che c'è dietro. Tempo, pazienza e tanta, tanta buona volontà hanno animato, nei giorni precedenti, gli organizzatori. Sicuramente è noto a tutti il lavoro svolto dalla presidente dell'AVC, Pina Sagliocco, nel suo ruolo di regista di tutto lo spettacolo e di sr Umberta e delle sue collaboratrici. Quello di sr Umberta e delle sue collaboratrici è un lavoro “dietro le quinte”, senza il quale non si potrebbe allestire uno spettacolo come quello presentato domenica. E' l'équipe delle Attività occupazionali che prepara i costumi di scena, la scenografia per le varie rappresentazioni. Dietro le quinte, nel vero senso della parola, c'è sempre un lavorio frenetico per preparare i costumi, aiutare gli attori ad indossarli, stare attenti alla musica, all'apertura e chiusura del sipario, tenere presente la scaletta dello spettacolo. Il tutto compensato dai sorrisi larghissimi degli ospiti quando ricevono gli applausi e i complimenti.

Beh, cos'altro si può aggiungere? Noi della famiglia cottolenghina ci siamo divertiti tantissimo perciò ci diamo appuntamento al prossimo carnevale. Deo Gratias dal profondo del cuore.

Gli animatori del RSA Cottolengo



Piccola Casa della Divina Provvidenza
Via Cottolengo 14 -Torino-
Tel: 011.5225560 - FAX: 011.5225567
E-mail: sito.assistenza@cottolengo.org

Cookie policy