Mappano


La struttura di Mappano è una Residenza Assistenziale Flessibile (RAF) di tipo B, per persone disabili, con una capienza totale di 76 posti letto, suddivisi in più nuclei, e accoglie persone con disabilità, con deficit intellettivi e cognitivi associati a compromissioni di natura organica.
Sono stati avviati due nuclei di 12 posti letto ciascuno, dedicati ai bisogni delle persone disabili con malattie invalidanti acquisite e/o patologie progressive con un livello di risposta assistenziale di altissima intensità.
La vocazione prevalente si traduce nella risposta globale ai bisogni della pluridisabilità, della disabilità complessa e delle malattie invalidanti acquisite e/o patologie progressive.


DIRETTORE: Dott. GADA Fr. Ernesto
NEWS DI Casa  


A persone portatrici di handicap di ambo i sessi, di età adulta, con disabilità di tipo fisico, psichico, psico-sensoriale, psico-fisico.
 


A persone portatrici di handicap di ambo i sessi, di età adulta, con disabilità di tipo fisico, psichico, psico-sensoriale, psico-fisico.
 

 

 

  • Assistenza tutelare

  • Assistenza sanitaria

  • Servizio sociale

  • Attività fisioterapica e riabilitativa

  • Assistenza religiosa

  • Servizio educativo

  • Attività occupazionali, promozionali, socializzanti e di animazione

  • Servizi alberghieri
  • Servizi generali

 

La Casa Cottolengo di Mappano collabora con l’Ente Pubblico, ed accoglie la richiesta presentata dall’Unità Multidisciplinare di Valutazione della Disabilità (U.M.V.D. o U.V.H.) di competenza, previa segnalazione degli Uffici Centrali del Comune di Torino, o di altri Servizi sociali territoriali.
Dopo la segnalazione dell’U.M.V.D. viene definito un vero e proprio Progetto di inserimento che prevede colloqui tra il Direttore della Struttura, l’assistente sociale e i responsabili di area sanitaria/educativa con gli operatori che già hanno in carico il caso e con la famiglia di riferimento.
In un secondo momento si concorda la data della visita all’ospite nel suo ambito di vita (al proprio domicilio, in comunità, al C.S.T., ecc.) dove si incontrano le persone o gli operatori che lo seguono e lo conoscono in modo significativo. A questo punto, la situazione viene valutata dall’équipe della Struttura che ne formalizza l’accettazione.
L’assistente sociale della struttura, in accordo con il Servizio sociale inviante e la famiglia dell’ospite, fa preparare la documentazione necessaria per l’inserimento. Viene presentato ai familiari e/o al tutore il Contratto di ospitalità /Regolamento, che dovrà essere firmato per accettazione, e verrà consegnata tutta la documentazione richiesta per l’inserimento.


La retta è stabilita dall’UMVD che effettua l’inserimento, e varia a seconda che si tratti di persone disabili valutate in fascia di alta o di altissima intensità.
 

La Struttura “Cottolengo” di Mappano per favorire lo scambio di rapporti degli ospiti con famigliari e amici, non ha stabilito orari particolari di visita.
Si richiede, tuttavia, il rispetto delle esigenze degli ospiti e della intera organizzazione.

Contatti:

Sede legale:
Via S. Giuseppe Benedetto Cottolengo, 14
10152 Torino

Sede operativa:
Strada Cuorgnè, 41
10070 Mappano (TO)

Telefono: 011.9968150
Fax: 011.9968554

E-mail: mappanopcdp@cottolengo.org

 



Piccola Casa della Divina Provvidenza
Via Cottolengo 14 -Torino-
Tel: 011.5225560 - FAX: 011.5225567
E-mail: sito.assistenza@cottolengo.org

Cookie policy